contatore accessi

Aumentare follower Instagram

instagram

Come aumentare i followers su Instagram

Instagram è il social più famoso del momento: i suoi utenti sono in continua crescita e ad oggi hanno superato la vetta di 800 milioni.

Chiaramente, dato l’alto numero di frequentatori di questo social, le potenzialità di visibilità, notorietà e guadagno che offre sono, attualmente, enormi. Non mancano, infatti, gli esempi di chi, sfruttando la popolarità acquisita su Instagram, si è ricavato un posto nella nicchia dei personaggi famosi, basti pensare alla fashion blogger Chiara Ferragni.

Ovviamente, per conseguire risultati simili e poter guadagnare con Instagram, non si può fare affidamento sul caso o sulla fortuna, occorre contare su un cospicuo numero di followers, e, soprattutto, creare una community di utenti interessati per davvero alla nostra persona.

Come fare per aumentare, dunque, i followers su Instagram?

Esistono due principali metodi per farlo: agire da soli o farsi aiutare da qualcuno più esperto. Oggi, infatti, il web mette a disposizione i contatti di agenzie e professionisti che si occupano specificatamente di studiare delle strategie di crescita adatte ad ogni profilo social e che permettano di ottenere risultati tangibili.

Questo genere di soluzioni può rivelarsi efficace e adeguato a coloro che non hanno molto tempo, o che semplicemente non si sentono in grado di individuare da soli una strategia di crescita.

sezione esplora instagramGli utenti che scelgono di avvalersi di questi servizi professionali, infatti, non dovranno far altro che concentrarsi sulle immagini da pubblicare e godersi la crescita del numero di followers, di cui si occuperanno gli esperti.

Ma che dire degli utenti che hanno deciso di agire da soli? Per loro, la strada verso la popolarità sarà un po’ più impegnativa, ma sicuramente ricca di soddisfazioni. Comunque, per aiutarli nel loro percorso, ora, andremo a spiegare, passo per passo, come è possibile aumentare il numero di followers su Instagram.

Compra correttamente i followers

Comprare follower Instagram, se fatto male, può essere controproducente per il tuo account. A prima vista, questo consiglio può sembrare un grosso controsenso. “Comprando followers, il numero di questi aumenta, e questo è l’obiettivo” potrebbe pensare qualcuno.

È vero che acquistando followers ci sarà un aumento nel numero di questi, ma questo aumento si rivelerà subito per quello che è: un aumento falso. Come succederà? In un modo piuttosto semplice: i followers acquistati non interagiranno, non metteranno like e mai e poi mai commenteranno.

La verità è che devi saper scegliere dove acquistare i followers visto che non tutti i servizi sono uguali. Quelli che ti offriamo qua sul nostro sito interagiscono con il tuo account perché sono followers reali. Provali!

Si comporteranno da utenti passivi e disinteressati ai nostri contenuti; del resto, non hanno scelto di seguirci spontaneamente, non ci conoscono e non sono interessati alle nostre esperienze. Avere un alto numero di followers di questa tipologia è assolutamente inutile.

La mancanza di interazioni sui nostri post, ci impedirà di acquisire visibilità, poiché non otterremo l’accesso alla sezione Esplora di Instagram, la sezione che gode di una visibilità maggiore di tutte le altre. Per poter apparire in questa sezione, infatti, occorre che le interazioni dei nostri post superino, per numero, quelle dei followers;

Con followers comprati e poco interessati a noi, questo non accadrà mai.

Realizzare un profilo interessante

La prima cosa da fare, per avere un buon numero di seguaci, è interessarli. Quindi, creare un profilo interessante è un passo fondamentale per raggiungere un maggior numero di followers. Ma per chi deve essere interessante il nostro profilo?

Non è possibile creare un profilo che sia interessante per tutti. Perciò occorre individuare un target specifico di utenti a cui indirizzare i nostri post, che dovranno concernere i loro interessi.

Comunque, di questo passaggio, ci occuperemo più approfonditamente nella prossima sezione, poiché è un aspetto molto importante e sottovalutarlo significa perdere anche quei followers che abbiamo già.

profilo instagram chiara ferragni

Il profilo instagram di Chiara Ferragni è quello più conosciuto in Italia

Ora, concentriamoci sulla creazione del profilo: cosa serve? Innanzitutto, un nome, che sia ragionevole, sensato e permetta ai nostri followers di trovarci e capire chi siamo, niente nomi assurdi quindi; poi, serve una descrizione che dia un’idea abbastanza chiara della nostra persona e metta in luce gli aspetti e le caratteristiche per i quali vogliamo essere conosciuti.

Successivamente, dovremo inserire l’indirizzo mail, le informazioni di base e poi foto, video, dirette e tutte le attività correlate a queste.

E poi bisogna cominciare a programmare i post. Per farlo automaticamente ho creato una guida apposita: Programmare post Instagram.

Individuare il target giusto

Pubblicare molte foto, magari anche belle, non basta per far crescere in fretta il numero di followers. Bisogna trovare il modo di dare una spinta al nostro profilo, per così dire, è giunto il momento di “premere l’acceleratore”. Come si può fare? Trovando il target giusto di utenti a cui rivolgersi.

Per questo passaggio, esistono due metodi a disposizione di ogni utente.

Il primo metodo è quello di andare sulla funzione Cerca del proprio profilo e digitare la parola che meglio identifica la nicchia di utenti di cui si fa parte e di cui si vuole attirare l’attenzione. Una volta fatto, si sceglie su quale risultato cliccare (compaiono risultati indicizzati esattamente con lo stesso termine digitato e altri indicizzati con termini molto simili).

tag popolari instagram

Ecco i tags popolari se la nostra nicchia è ad es. “auto”

Cliccando su un risultato, è possibile visualizzare i post più popolari; poi, per ogni post visualizzato, occorre visitare il profilo di chi l’ha condiviso, conoscere il numero di followers e seguirli. Ogni persona seguita, riceverà una notifica, visionerà il nostro profilo, e, data la somiglianza tra i nostri interessi e i suoi, inizierà a seguirci.

Il secondo metodo per individuare il target corretto è, invece, quello di accedere alle statistiche avanzate del nostro profilo; analizzare i followers che già abbiamo; individuare il target di cui fanno parte (sono viaggiatori? Amano leggere? Si interessano di qualche sport in particolare? Sono loro stessi sportivi?) e avviare delle tecniche di crescita esclusive.

Pubblicare foto interessanti

Lo scopo di Instagram è quello di permettere la condivisione di immagini, dunque in base alla qualità delle immagini pubblicate si ottiene più o meno attenzione da parte degli altri utenti.

Risulta molto importante distinguere i nostri contenuti da quelli già pubblicati, un modo per farlo è quello di prestare sempre molta attenzione all’originalità dei nostri post.

Non serve a nulla, quindi, copiare foto da altri per poi ripubblicarle a nome nostro, acquistarne dai vari stock repository come ad esempio GettyImages o Fotolia. Usare queste modalità, al contrario, ha degli effetti deleteri sulla nostra reputazione di utenti social allontanando i followers, che sono perfettamente in grado di accorgersi che non abbiamo foto da postare e ci limitiamo a copiare quelle altrui, o a comprarle, che forse è anche peggio.

È molto meglio pubblicare foto scattate da noi, con il nostro smartphone; basta assicurarsi che non siano di qualità troppo bassa e, possibilmente, aggiungere un tocco di originalità. Può essere sufficiente inserire una sfumatura o una scritta discreta.

Puoi utilizzare strumenti appositi come Canva in modo da creare delle combinazioni di immagini uniche. Es:

canva modificare foto instagram

Modificare le foto con Canva per Instagram è davvero facilissimo

Inoltre, è importante pubblicare foto che colpiscano il target selezionato: se i nostri followers amano viaggiare e noi stessi abbiamo promesso di postare immagini relative ai viaggi, una selezione di foto di rossetti è poco inerente e ci farà perdere followers. Dunque, è meglio postare foto di un unico tipo, riferite ad uno specifico tema.

Un altro suggerimento è quello di aggiungere sempre il nome della località nella quale è stata scattata la foto. Perché? Perché quando un utente cercherà foto di quella specifica località, la nostra foto comparirà e noi avremo la possibilità di acquisire, senza nessuno sforzo, un nuovo follower.

Scrivere una descrizione coinvolgente

La combinazione che determina su Instagram la creazione di un post vincente è quella composta da immagine e descrizione. Le parole, così come le immagini, possiedono il potere di suscitare emozioni e interesse, perciò vanno misurate al meglio.

Instagram consente la scrittura di parole fino a 2.200 caratteri; non necessariamente vanno utilizzati tutti: possono bastarne molti meno per catturare l’attenzione degli utenti. Anzi, è assolutamente necessario riuscire a catturare la loro attenzione con un numero minore di caratteri, dal momento che Instagram mostra solo le prime tre righe della descrizione.

Per elaborare una descrizione perfetta però, oltre a dover catturare l’attenzione in sole tre righe, occorre anche scriverla tenendo ben in mente l’obiettivo di quel messaggio e gli interessi del nostro target. In aggiunta, se l’ambizione è quella di ottenere followers provenienti da diversi paesi del mondo, la descrizione dovrà necessariamente essere scritta anche in lingua inglese.

Utilizzare gli hashtag nel modo corretto

Gli hashtag sono un aspetto fondamentale, quanto le immagini, di Instagram. La loro importanza è tale che, da soli, possono aumentare di netto la visibilità di un contenuto comportando l’aumento dei followers; ma possono anche attirare le persone sbagliate.

Le stesse persone che non sono interessate ai nostri contenuti e che non interagiranno mai con noi, o smetteranno di seguirci in breve tempo. Quindi è importante riuscire ad utilizzarli in modo efficace, cosicché possiamo sfruttare tutta la loro funzionalità.

Un modo per farlo è quello di far attenzione ad utilizzare solo quelli che sono particolarmente pertinenti con l’immagine da noi scelta, ma che godono, allo stesso tempo, di un buon grado di popolarità.

Per scegliere l’hashtag più popolare occorre semplicemente scriverne uno nel primo commento sotto la foto e Instagram, in maniera del tutto automatica, procederà a mostrare tutti gli hashtag simili e il numero di post correlato ad ognuno. A questo punto sarà facilmente individuabile l’hashtag più popolare: quello a cui è associato il maggior numero di post

Aumenta i tuoi follower in poco tempo
Vuoi provare un servizio che ti porta esclusivamente followers reali ed italiani? Scopri i nostri pacchetti di followers per Instagram italiani! Si parte da soli 7,99€ !!

Per velocizzare il processo di scelta degli hashtag, una buona idea è quella di raccoglierli in liste, suddivise per argomento. Oppure, c’è anche la possibilità di andare a studiare gli hashtag utilizzati da profili simili ai nostri e scoprire quelli che apportano maggiore visibilità per poi riutilizzarli.

Infine, è possibile anche fare una ricerca per individuare quali sono gli hashtag più popolari su Instagram, per poi associarli alle nostre immagini.

Una volta capito quali hashtag usare, molti utenti fanno l’errore di usarne più di una trentina per ogni immagine. Questo è fuorviante e non migliora la nostra reputazione. Inoltre, la visibilità viene inesorabilmente ridotta se si mettono tanti hashtag per un singolo post. Attualmente, Instagram permette l’uso di trenta hashtag, se però il numero viene superato, non mostra l’intera lista di questi.

La regola generale per gli hashtag è: non meno di 5, non più di 30.

Che il massimo sia 30 ce lo dice lo stesso Instagram.

Tempo fa, Instagram permetteva la pubblicazione dei trenta hashtag nel primo commento, adesso non più. Quindi, la miglior strategia è quella di pubblicare un numero esiguo di hashtag nella descrizione del post: ne bastano cinque, ma già tre sono sufficienti.

Pubblicare negli orari giusti

Quando-pubblicare-su-Instagram

Non esiste un orario migliore “generale” per pubblicare su Instagram

Pubblicare una foto nel momento in cui i followers sono poco attivi, non permette di attirare una buona visibilità, anzi può rivelarsi controproducente. Infatti, la foto, pubblicata ad un orario sbagliato, perde tutto il suo potenziale e, se normalmente avrebbe ottenuto molti likes, non ne ottiene. Detto ciò, è facile comprendere che pubblicare un post all’orario corretto è una vera e propria necessità per chi vuole aumentare il numero dei suoi seguaci social.

Non esiste, però, un orario in cui pubblicare post che vada bene per tutti gli utenti. Ogni target di utenti, infatti, ha delle specifiche esigenze che limitano i momenti della giornata che può trascorrere sui social. Dunque, per rendere i propri post più popolari, ogni utente deve studiare l’orario in cui i suoi followers sono attivi.

Per esempio: se un utente ha seguaci compresi tra i quattordici e i sedici anni, si può rivelare utile, per lui, postare post alle nove di mattina? No, non gli sarà utile, perché i suoi followers saranno a scuola a quell’ora e solo pochi guarderanno il suo post, che otterrà pochi likes e poca popolarità.

Quindi, per postare all’orario più produttivo per numero di likes e interazioni, occorre conoscere l’orario in cui i nostri followers, o la maggioranza di loro, sono più attivi.

Ho creato una intera guida sul quando pubblicare su instagram.

Programmare la pubblicazione dei post

Programmare la pubblicazione dei post è utile per essere costanti nel tempo. Inoltre, per mantenere il proprio numero di followers e aggiungerne di nuovi, è fondamentale continuare a pubblicare nuovi contenuti: nessuno vuole essere follower di un profilo pieno di post vecchi e raramente aggiornato.

Esistono comunque dei limiti che non vanno superati. È buona prassi postare tre foto al giorno, sei foto invece cominciano ad essere troppe e dieci o più ci rendono fastidiosi agli occhi dei followers, che, se continueremo a postare così assiduamente, smetteranno di seguirci.

Una buona scaletta da seguire nella pubblicazione di contenuti è la seguente:

  • Tre foto al giorno, o meno;
  • Una diretta alla settimana;
  • Cinque o sei storie al giorno.

La pubblicazione di foto, sebbene sottoposta a queste limitazioni, è importante perché ogni foto aumenta del 200% la possibilità di intercettare il target corretto e quindi di aumentare i followers. Inoltre, Instagram è organizzato secondo un algoritmo che prende in considerazione la costanza con la quale si pubblicano contenuti.

Per farci un’idea di quanto il numero dei post pubblicati correli col numero di followers, basta dare un’occhiata ai profili dei più noti influencer. Visitando il profilo della già citata Chiara Ferragni, si nota che ha pubblicato circa 12.000 post e che ha circa 17 milioni di followers.

hootsuite per instagram

Hootsuite è forse il miglior tool per programmare i post su Instagram

Appurata, dunque, l’importanza di pubblicare costantemente nuovi contenuti sui social, passiamo a dire che esistono numerosi tools in grado di programmarne la pubblicazione ad orari e in giorni diversi. Quello più utilizzato è senza dubbio HootSuite.

Un elenco completo di questi tools e delle loro specificità lo si può comunque facilmente reperire dai classici motori di ricerca, dove si trovano anche le istruzioni per utilizzarli.

Essere utenti attivi

Uno dei problemi che affliggono gli utenti interessati ad aumentare i propri followers è quello di essere troppo concentrati sulla pubblicazione delle proprie foto coi propri hashtag e delle belle descrizioni.

Questo non va bene perché Instagram è una community di utenti che interagiscono, si aiutano a vicenda, crescono insieme e imparano confrontandosi con altri. Perciò è impensabile sperare di essere famosi in una community, venendo meno alle sue regole basilari e concentrandosi solo su sé stessi.

Aumenta i tuoi follower in poco tempo
Vuoi provare un servizio che ti porta esclusivamente followers reali ed italiani? Scopri i nostri pacchetti di followers per Instagram italiani! Si parte da soli 7,99€ !!

Ciò che bisogna fare, dunque, è comportarsi al meglio secondo le regole della community. Meglio, dunque, commentare i post altrui, soprattutto di utenti affini al nostro target, che potrebbero decidere di seguirci vedendo il nostro interesse nei loro confronti; contraccambiare i followers seguendo i loro profili; rispondere sempre ai commenti che otteniamo sulle nostre foto e invitare i followers a lasciare dei feedback alle nostre pubblicazioni.

Inoltre, un buon comportamento può essere quello di inviare dei messaggi diretti alle persone che più si ritengono interessanti, chiedendo loro di scambiare strategie e informazioni e, magari, di realizzare anche delle collaborazioni che siano vantaggiose per entrambi.

Per alcune di queste attività, potresti utilizzare bot Instagram. Ricorda però che dovrai farlo con cautela: in caso contrario, potrebbero penalizzarti.

Aumentare la visibilità del profilo

Aumentando la visibilità del nostro profilo Instagram, automaticamente, aumenta anche la percentuale di possibili followers che vengono in contatto con noi. E alcuni di questi probabili followers, passeranno da “probabili” a “certi”.
Come è possibile aumentare la visibilità del proprio profilo?

Utilizzando Instagram ADS

Instagram offre due possibilità per raggiungere questo scopo. La prima è quella di utilizzare Instagram Ads per la sponsorizzazione dei post. Per farlo, occorre semplicemente scegliere il contenuto più promettente, promuoverlo con Instagram Ads e, in un secondo momento, analizzare i risultati ottenuti così da poter migliorare ancora.

Entrando nella sezione Esplora

La seconda possibilità è quella di accedere alla sezione Esplora. Come abbiamo già detto all’inizio, questa sezione gode di una visibilità unica e accedervi significa aumentare i propri followers. Infatti, milioni di persone visitano ogni giorno questa sezione per scoprire nuovi profili; dunque tutti questi visitatori sono interessati e predisposti a seguire altri profili, tra i quali potrebbe esserci il nostro; e, dato il loro interesse per i nuovi profili, non si trasformeranno in utenti passivi.

Apparire nella pagina Esplora, quindi, significa aumentare del 400% la visibilità del proprio profilo.

Per accedere a questa sezione speciale, però, esistono alcune regole. Un utente che vuole accedervi, infatti, deve contare su un numero di interazioni cospicuo rispetto al lasso di tempo in cui queste interazioni sono avvenute.

Il concetto può apparire complicato all’inizio, ma significa semplicemente che, per accedere alla sezione, c’è bisogno che un post ottenga un numero alto di like e commenti nei primi minuti dopo la pubblicazione. Quindi, è possibile accedere alla sezione Esplora anche se i nostri followers non sono migliaia di migliaia, purché ci siano diversi likes e commenti.

Comunque, per poter avere queste interazioni nei primi minuti dopo la pubblicazione, esistono delle app dedicate che vengono in aiuto degli utenti interessati alla questione. Alcune di queste app permettono di ottenere un ingente numero di likes e commenti nell’arco di poco tempo, e alcune di queste app aggiungono a commenti e likes anche le visualizzazioni delle storie.

Abbiamo creato una intera guida su questo argomento: App Per Aumentare Follower Instagram.

Conclusioni

come aumentare follower su instagram

Per tirare le somme, è ormai noto a tutti che Instagram è un magnifico strumento che, oltre a consentire di svagarsi un po’ durante la giornata, permette di generare dei profitti e si rende perfetto per il personal branding.

Infatti, poter contare costantemente su qualche migliaio di followers interessati vivamente alle nostre attività quotidiane può trasformarsi in una fonte di guadagno quasi inesauribile.

Pensiamo ad uno scrittore, per esempio: scrive, coinvolge la community di Instagram nella scrittura del suo libro, aggiorna i followers, condivide con loro le difficoltà e le soddisfazioni del suo lavoro e infine pubblica il libro. In una normale situazione, avrebbe venduto un centinaio di copie, ma su Instagram lo scrittore ha circa 15.000 followers e quindi vende ben 3.000 copie del libro.

Sul suo libro quindi compare la scritta “migliaia di copie vendute” il che genera altre vendite, e le vendite attirano nuovi followers perché il nostro scrittore acquisisce fama e raggiunge un pubblico sempre più vasto. Al suo secondo libro, le copie vendute saranno molte di più e i followers cresceranno ancora, e così via.

Instagram moltiplica le possibilità di successo del tuo business

Però, aumentare il numero dei followers non è semplice. Ci sono molti consigli da mettere in pratica, occorre costanza nel seguirli e nel pubblicare nuovi contenuti originali. A volte, manca letteralmente il tempo per mettere in pratica questi consigli.

Ma possiamo essere certi che, se applicati nel modo corretto e seguendo sempre le regole della community, i consigli che si trovano in questa semplice guida si riveleranno vincenti e molto funzionali. Come facciamo a dirlo? È molto semplice: gli utenti che li hanno già provati, hanno avuto ottimi riscontri.

Il nostro ultimo consiglio è quindi quello di fidarvi dei consigli qui riportati e metterli in pratica. Se lo farete con costanza e senza cercare scorciatoie i risultati arriveranno in men che non si dica. Se, invece, non noterete crescita nel numero dei followers, allora, vi invitiamo ad analizzare attentamente la strategia che state utilizzando per raggiungere il vostro obiettivo: è possibile che vi sia sfuggito qualche piccolo dettaglio, magari sull’uso dei tag o della descrizione.

Altrimenti, è possibile che occorra semplicemente far passare più tempo per vedere risultati; i followers funzionano come le amicizie: serve tempo per acquisirne di nuove che si rivelino vere e durature.

Stai cercando followers per il tuo account Instagram? Prova il nostro servizio che ti porta esclusivamente followers reali ed italiani. Scopri i nostri pacchetti, si parte da soli 7,99€ !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy PolicyTermini e Condizioni